Cosa vedere a Kyoto: un mini intinerario della città

Cosa vedere a Kyoto: un mini intinerario della città

Ecco una breve guida su cosa vedere a Kyoto, l’antica capitale giapponese, in una permanenza di uno, due oppure tre giorni.

Cosa vedere a Kyoto in un giorno

Fushimi Inari Taisha e zona circostante

Una cosa da vedere a Kyoto in un giorno è senza dubbio il Fushimi Inari e la zona circostante. Questa è una zona importante non solo per il santuario omonimo, ma anche per il tunnel che porta dal tempio alla foresta circostante: un tunnel realizzato con migliaia di torii (porte) di colore rosso.

Arashiyama e il bosco di bambù

Arashiyama dista a poco più di un quarto d’ora di treno dal centro della città: si tratta di un viaggio breve che vi farà immergere in un’atmosfera di profonda quiete. Qui si trova, appunto, il bosco di Arashiyama, ricco di foglie rosse degli aceri in autunno, perfette per chi vuole fotografare un paesaggio più che straordinario.

La passeggiata del filosofo

Un altra cosa da vedere a Kyoto in un giorno è la passeggiata del filosofo. Si tratta di un sentiero lungo un paio di chilometri che si sviluppa tra il Padiglione d’Argento (tempio Ginkaku-ji) e il Tempio Nanzen-ji. La strada è al fianco di un canale, rilassante e silenzioso, costeggiato da entrambi i lati da tantissimi alberi di ciliegio, bellissimi da vedere soprattutto in aprile, durante la fioritura dei sakura, quando sembra di trovarsi in un tunnel completamente rosa, degno di un haiku di Basho.

Cosa vedere a Kyoto in due giorni

Il Tempio Ginkakuji

Una cosa da vedere a Kyoto in due giorni di permanenza è sicuramente il Tempio Ginkakuji. Questo edificio è stato costruito negli anni ’80 del XV secolo e l’idea iniziale era quella di rivestirlo con un tetto in argento; la mancanza di fondi, tuttavia, costrinse a un cambiamento dei piani iniziali, che tuttavia non ha indotto a mutare il nome della struttura. In effetti, il tempio non è un simbolo di lusso o di sfarzo, eppure merita di essere visitato sia per gli alberi curatissimi che lo caratterizzano, sia per la sensazione di quiete e di pace che trasmette.

Tempio Kiyomizudera

Un’altra cosa da vedere a Kyoto in due giorni è il tempio buddista che si trova sulle colline di Higashiyama. Si tratta di uno dei più celebri della città, se non addirittura di tutto il Paese, e può essere considerato un tutt’uno con l’ambiente naturale che lo circonda, dominato dai tantissimi alberi in cui è immerso, che regalano colori straordinari sia in autunno che in primavera.
Dal tempio si può godere di una vista panoramica straordinaria sulla zona sottostante e ci sono tante leggende legate a questo luogo sacro.

Cosa vedere a Kyoto in tre giorni

Il Castello Nijō

Il Castello Nijo è sicuramente una cosa da vedere a Kyoto in tre giorni di permanenza e quindi con un po’ più di tempo a disposizione. Questo si trova nella parte centrale di Kyoto ed ha alle spalle una storia lunga quasi quattro secoli, essendo stato costruito nel 1626. A ordinarne la realizzazione fu il primo shogun del periodo Edo, Tokugawa Ieyasu, e oggi è possibile ammirarlo in tutta la sua straordinarietà, protetta perfino dall’Unesco, che ha inserito la struttura nella lista dei beni patrimonio mondiale dell’umanità.

Il Parco Maruyama

Si tratta di un parco particolarmente conosciuto come punto di ritrovo per ammirare la fioritura dei ciliegi in primavera (il cosiddetto hanami, l’ammirare i fiori di ciliegio). E’ il parco più antico della città, risalente al 1871. Un ciliegio vecchissimo di centinaia di anni è l’attrazione più particolare del parco, ma tutto il Maruyama Park è un ottimo posto dove poter fare una pausa rigenerante nella tranquillità della natura. È vicinissimo alla fermata del bus “Gion“.

CATEGORIES
Share This