Penna per tablet, quale scegliere e come crearne una fai da te

Penna per tablet, quale scegliere e come crearne una fai da te

La penna per tablet e smartphone consente di trasformare i propri display in veri e propri fogli di carta su cui scrivere e disegnare a mano.

Le prime immagini che ci sopraggiungono alla mente sono gli smartphone della linea Samsung Galaxy Note ed i tablet come gli Apple iPad e i Surface di Microsoft con Windows.
Ma la penna per tablet o smartphone si può usare su tutti i dispositivi? Porta davvero benefici rispetto al touch screen?
Qui di seguito cercheremo di darvi tutte le indicazioni per acquistare la miglior penna per tablet.

Miglior penna per tablet e smartphone universale

Le penne per tablet che vi proponiamo qui di seguito sono compatibili con qualsiasi cellulare o tablet dotato di touch screen (a parte quelli resistivi che si utilizzavano oltre un decennio fa).
Per questo motivo non c’è quindi bisogno di un digitalizzatore attivo o passivo nel display per utilizzarle, ma non si ottiene la stessa precisione nella scrittura e nel disegno rispetto a quando invece si usano penne per tablet adibiti proprio al disegno e alla scrittura perchè includono un digitalizzatore.

Elzo

Il valore aggiunto di questa penna per tablet e smartphone rispetto al semplice dito sul touch screen è la presenza di diverse punte per rendere il tocco, il disegno e la scrittura più precisi. Ovviamente non riuscirete a scrivere e disegnare come su un foglio, ma vi ci avvicinerete nonostante non abbiate un tablet o uno smartphone pensato per scrivere o disegnare. Si tratta di una penna per tablet con punta fine ed altre punte intercambiabili ed un design molto elegante che la fa somigliare in tutto e per tutto ad una penna vera. E’ anche realizzata con materiali di qualità, dato che è in alluminio ed ha una punta in fibra. Funge tra l’altro anche come penna gel. E’ compatibile con qualsiasi smartphone e tablet con touch screen, ma la sua resa dipende ovviamente dalla qualità del touch.

The Friendly Swede

Si tratta di una penna per tablet semplice e sportiva, ma non per questo meno valida. Anche questa si tratta di una penna per tablet con punta fine intercambiabile: nella confezione ce ne sono incluse ben 6, con in più 3 cordini elastici. Grazie alle punte in fibra, la precisione aumenta tantissimo rispetto al dito e il tratto rimane costante senza interruzioni anche se il touch non è dei migliori.
La sostituzione delle punte è estremamente facile e i materiali non lasciano a desiderare nonostante i prezzi siano molto bassi. E’ possibile scegliere diverse colorazioni, incluse alcune abbastanza sgargianti e adatte per un regalo perfino ai più giovani. La penna è compatta, occupa poco spazio grazie a delle dimensioni e a un aspetto molto simile alle penne tradizionali, e sta benissimo anche in un taschino.

Miglior penna per tablet con digitalizzatore

Questo particolare tipo di penna per tablet è pensata per dispositivi che includono un digitalizzatore e che quindi permettono di scrivere e disegnare di precisione, con migliaia di livelli di pressione supportati. L’effetto ottenuto è analogo alla scrittura o al disegno su della normale carta. Specifichiamo inoltre che i pennini qui sotto sono pensati specificamente per determinati dispositivi del loro stesso brand.

  • penna per tablet Samsung Telefonia S Pen Black Galaxy Note 9
  • penna per tablet Samsung EJ-PT830BBEGWW S Pen per Samsung Galaxy Tab S4
  • penna per tablet Apple Pencil (Prima Generazione)
  • HP – PC Active Pen, Penna Ottica per Scrivere20, pronti all’uso con una mano

Come creare una penna per tablet fai da te

Per creare una penna per tablet fai da te ti basterà procurarti alcune semplici cose:

  • una spugna per piatti pulita (senza parte ruvida)
  • una penna a sfera con punta rimovibile

Per quanto riguarda la penna la scelta migliore è una penna di plastica economica, purché tu sia in grado di rimuovere facilmente la punta di plastica e l’inchiostro.
Con una penna trasparente sarà più facile vedere quello che stai facendo.

A questo punto taglia un pezzo di spugna delle dimensioni della penna. Puoi approssimare questa misura tenendo la penna contro la spugna e segnandone la circonferenza con un pennarello o a occhio.
Se la spugna ha un lato abrasivo per scrostare i piatti (come quelle tradizionali gialle e verdi), taglialo o strappalo via. Tutte le superfici abrasive possono graffiare e danneggiare lo schermo. Utilizza solo la parte spugnosa.
Lava e asciuga la spugna. Alcune hanno il detersivo incorporato, quindi assicurati di risciacquarle in acqua tiepida. Strizza via tutta l’acqua e lascia asciugare la spugna.
Rimuovi la punta di plastica e l’interno della penna: la punta a sfera, il serbatoio di inchiostro e la molla se presente. Dovrebbe restare solo il contenitore vuoto della penna.
Dovresti essere in grado di tirare fuori la punta con le mani. Se non ci riesci, prova a usare delle pinzette.
Inserisci la spugna nella penna. Strizzala per renderla più piccola e spingila nel contenitore della penna.
Lascia fuori dalla penna circa 0,3-0,5 cm della spugna. Usa le dita per rompere e separare le fibre del materiale.
Tieni la penna vicina alla punta per farla funzionare.Con le dita devi toccare la parte della penna in contatto con la spugna. Se terrai la parte vuota, la corrente elettromagnetica non passerà attraverso la spugna e lo schermo non registrerà il tocco.

CATEGORIES
Share This